PARCHI NATURALI DELLE MARCHE

I Parchi delle Marche

La Regione Marche è ricca di bellissimi parchi e riserve naturali dove a farla da padrone è sicuramente una natura incontaminata che grazie alla sua suggestiva bellezza lascia ogni visitatore a bocca aperta.

I principali parchi presenti nella nostra Regione sono : il Parco Nazionale dei Monti Sibillini, il Parco Naturale Regionale del Conero, il Parco Naturale Regionale del Monte San Bartolo, il Parco Naturale Regionale della Gola della Rossa e di Frasassi senza tralasciare la bellissima Riserva Naturale Statale Gola del Furlo. Tutti questi parchi rappresentano un vero e proprio patrimonio naturalistico della nostra Regione perché contribuiscono a renderla unica e ancora più ricca di bellezza.

Il magnifico Parco Nazionale dei Monti Sibillini fu istituito nel 1993 con l’importantissimo scopo di salvaguardare l’ambiente, di sostenere uno sviluppo socio-economico sostenibile e sostenere la fruizione per ogni persona così da poter creare un “Parco per tutti” perfetto sia per grandi che per piccoli. La bellezza di questo parco sta sicuramente nella sua conformazione data da vegetazioni spettacolari e ovviamente prive di qualsiasi tipo di inquinamento come i vasti boschi presenti e le oltre 1800 specie di fiori tra cui la stella alpina dell’Appennino e varie specie di magnifiche orchidee. Oltre la vegetazione, il Parco Nazionale dei Monti Sibillini ospita anche varie ed uniche specie animali come il gatto selvatico, il lupo, l’istrice e rapaci come il gufo reale e l’aquila senza tralasciare la specie animale che rende ancora più unico questo luogo ovvero il chirocefalo dei Marchesoni, un piccolo crostaceo rosso unico al mondo facente parte di una specie protetta ospitato nel magnifico e suggestivo Lago di Pilato. Oltre alla ricchezza biologica, il Parco presenta anche un’importante ricchezza storica grazie al fascino delle numerose abbazie e dei centri storici medioevali capaci di dare anche un’impronta storica a questo suggestivo territorio. Questo meraviglioso Parco rappresenta un vero e proprio patrimonio naturalistico per la nostra Regione perché ricco di elementi unici e suggestivi capaci di trasmettere vere e speciali emozioni ad ogni visitatore.

 

Il Parco Naturale Regionale del Conero rappresenta un’area naturale protetta istituita nel 1987 e che occupa i meravigliosi comuni di Ancona, Camerino, Sirolo e Numana.I confini dell’area protetta comprendono numerosi ambienti e paesaggi di grande inter
esse per ogni visitatore perché ricchi di meravigliose vegetazioni tra cui corbezzoli, lecci, pini e ginestre e specie animali tra cui numerose ed uniche specie di uccelli e altri vari animali tra cui il tasso, la volpe, il riccio, la donnola e la puzzola. Il Parco è inoltre composto da vari boschi attraverso cui è possibile passeggiare grazie ai 18 sentieri presenti e con la possibilità di essere accompagnati da guide esperte. L’area protetta del Parco del Conero è percorsa da magnifici sentieri da cui potrete ammirare una vista unica arricchita dalla presenza di colori e profumi unici; gli itinerari presenti nel Parco oltre che a piedi sono percorribili anche in mountain bike o a cavallo grazie anche all’aiuto della carta per escursionisti e della segnaletica presente nel Parco. Grazie alle meravigliose città che compongono questa magnifica area, il territorio su cui si estende il Parco del Conero è famoso a livello nazionale anche per la produzione di prodotti tipici tra cui il famoso vino Rosso Conero, l’olio, la lavanda e il miele.

 

Un altro importante Parco caratterizzato dalla presenza della costa oltre che dal versante interno è il Parco Naturale Regionale del Monte San Bartolo. Grazie a questa conformazione territoriale dalle colline del San Bartolo si può ammirare un fantastico panorama che spazia dalle magnifiche verdi colline al suggestivo ed unico azzurro tipico del mar Adriatico. La presenza di casolari, coltivazioni di alberi da frutto e viti contribuiscono a dare un’immagine della nostra regione fortemente legata alle tradizioni del passato. Passeggiando lungo i viali del Parco è possibile godere di inaspettati scorci con viste mozzafiato date anche dalle magnifiche ville rinascimentali e settecentesche. Il Parco del Monte San Bartolo è dato da vari sentieri percorribili a piedi o in bicicletta e da cui si possono ammirare le meraviglie che compongono la fauna e la flora di questa bellissima area che si estende per circa 1600 ettari. Nel territorio del Parco infatti, si può ammirare una notevole quantità di bellissimi uccelli marini, diverse specie di gabbiani e rapaci e altri magnifici animali come il capriolo, la volpe, il tasso, la donnola, l’istrice, il ghiro e la lepre. Nel parco sono presenti dei bellissimi sentieri che danno la possibilità di raggiungere scorci meravigliosi da cui poter ammirare una magnifica natura incontaminata che con i suoi fantastici colori e profumi diventa il luogo perfetto per suggestive passeggiate che danno luogo ad un’esperienza unica. Quest’area è inoltre perfetta per gli amanti dello sport all’aria aperta; il parco infatti dispone di una fitta rete di sentieri percorribili anche in mountain bike. Il Parco del Monte San Bartolo rappresenta quindi un luogo perfetto per vivere momenti indimenticabili completamente immersi nei bellissimi colori di una natura unica.

 

Il Parco Naturale Regionale della Gola della Rossa e di Frasassi è una delle aree protette istituite dalla Regione Marche e comprende i comuni di Arcevia, Cerreto d’Esi, Fabriano, Genga e Serra S. Quirico. Il territorio di questo magnifico parco si estende su 10.026 ettari di terreno, un territorio ricco di profumi e colori tanto da essere definito il “cuore verde” della Regione Marche. Un viaggio in questo parco infatti, rappresenta un vero e proprio viaggio nel cuore delle Marche dove a far da padrona è una natura integra e ovviamente priva di inquinamento. Il Parco della Gola della Rossa e di Frasassi rappresenta una vera e propria oasi che offre ad ogni suo visitatore la possibilità di effettuare magnifiche escursioni nei suoi numerosi e a dir poco suggestivi sentieri avendo così la possibilità di ammirare le ricchezze che questa natura incontaminata offre alla nostra Regione giorno dopo giorno. Da questo parco potrete ammirare delle vere e proprie meraviglie della natura come il magnifico complesso ipogeo delle Grotte di Frasassi o la suggestiva Gola di Frasassi. La zona di questo parco rappresenta una vera e propria ricchezza per la nostra Regione grazie anche alla biodiversità che la contraddistingue; nel parco sono infatti presenti 105 specie di uccelli nidificanti, 29 specie tra rettili e anfibi e 40 specie di mammiferi. La fauna di questo territorio è quindi molto ricca e tra i principali e magnifici animali presenti troviamo l’aquila reale, il falco pellegrino, il gufo reale, il cinghiale, il daino e il cervo oltre alla volpe, lo scoiattolo e l’istrice. Oltre alla fauna, anche la flora è molto ricca grazie alla presenza di oltre 1250 specie vegetali tra cui troviamo boschi di carpino nero, boschi di faggio, il leccio, il corbezzolo e molti altri. Oltre alla ricchezza offerta dalla natura che circonda questo magnifico parco, altri gioielli presenti sono sicuramente le fitte reti di castelli e monasteri che contribuiscono ad arricchire questo territorio anche dal punto di vista storico-artistico.

 

La Riserva Naturale Statale Gola del Furlo è la terza area protetta della provincia di Pesaro Urbino e si e stende su 3600 ettari di territorio comprendenti pascoli, boschi e cime incontaminate. Quest’area rappresenta un vero e proprio paradiso per la nostra Regione perché intriso di colori e viste uniche capaci di lasciare ogni visitatore a bocca aperta grazie anche alla presenza di esemplari di flora e fauna veramente singolari come l’aquila reale, il picchio muraiolo, la rondine montana e il gracchio corallino senza tralasciare il lupo, il capriolo, il cinghiale e il daino. Come la fauna anche la flora è molto ricca e varia con la presenza di una vasta vegetazione tra cui querceti con roverella, carpino nero, sorbo e acero. Questa meravigliosa riserva naturale dispone inoltre di una rete sentieristica di ben 52 km che consente ad ogni visitatore di attraversare delle vere e proprie meraviglie della natura tra cui boschi, una faggeta, leccete e bellissime praterie sommitali perfette per fermarsi ad ammirare le meraviglie che la natura ha da offrire, una vera e propria ricchezza per la nostra spettacolare Regione.

ULTIMI AGGIORNAMENTI 2020

Permo 1° e 3° mercoledì del mese
Musica festival,Sagre e degustazioni,Fuochi d'artificio,Feste patronali
17^ Marche Half Marathon Apertura iscrizioni il 1° marzo 11 novembre 2020 11 nov. 2020